Curiosità

Bee Gees: restare vivi

today15 Dicembre 2020 53

Sfondo
share close

Non solo la febbre del sabato sera, con i Bee Gees si può restare vivi in tutti i sensi e magari, salvare anche qualche vita.

La nota canzone dei Bee Gees Stayn’ Alive dato il suo celebre ritmo di 100 battiti al minuto può essere usata per la respirazione cardio-polmonare. Anche al New York-Presbyterian Hospital ha inserito fra le pratiche di rianimazione cardiopolmonare il massaggio cardiaco a ritmo di musica. Secondo i medici infatti, il ritmo di compressione per un corretto massaggio cardiaco deve essere di 100 compressioni al minuto, cosa che in caso di emergenza può essere difficile. Così per avere il giusto ritmo i dottori americani hanno pensato di ricorrere a quelle canzoni che hanno un tempo di 100 BPM.

Scritto da: Redazione

Rate it
radio pretaporter bfp00

CONTACT US

0%